Studio Legale Scarpellini

Quanto tempo hai per chiedere il risarcimento dopo un incidente stradale?

Se hai subito un incidente stradale devi sapere che la legge prevede tempi specifici per chiedere il risarcimento. Se non li rispetti, potresti perdere il tuo diritto. Per fugare ogni dubbio, ti consigliamo di chiamare al più presto un legale specializzato in infortunistica stradale che saprà consigliarti sui passi da fare. 

Lo studio legale Scarpellini è specializzato nell’assistenza di chi ha subito incidenti stradali gravi e può fornirti il supporto necessario per affrontare l’iter che ti porterà ad ottenere quanto ti spetta.

Rivolgiti subito a un avvocato specializzato in infortunistica stradale. Se non ti muovi in tempo e non segui l’iter previsto, rischi di perdere il diritto al risarcimento.

Diritto al Risarcimento dopo un Incidente: Quanto tempo ho per denunciare un sinistro all’assicurazione?

Dopo aver subito un incidente stradale hai tre giorni dalla data del sinistro per denunciare l’accaduto alla compagnia di assicurazione. Per essere sicuro di rispettare i tempi, ti invitiamo a leggere attentamente il contratto assicurativo. Il fatto che le compagnie di assicurazione prevedono tempistiche così brevi ha lo scopo di evitare l’eventuale distruzione delle prove e consentire ai periti incaricati di accertare l’effettiva entità del danno.

Conseguenze della mancata denuncia del sinistro

Alcune compagnie di assicurazione potrebbero prevedere scadenze diverse, ma in linea generale se non denunci il sinistro nei tre giorni successivi a quando è accaduto perdi il diritto al risarcimento. Considera, però, che la legge prevede alcuni casi di forza maggiore in cui è possibile denunciare l’incidente anche se è trascorso più tempo. Tra questi, il più comune è quello del conducente ricoverato per aver subito lesioni. Per le assicurazioni l’importante è che non ci sia stata malafede o dolo da parte del danneggiato. Nel dubbio, chiedi a un avvocato esperto come gestire il tuo caso.  

Tempi per Risarcimento Diretto e Ordinario: qual è la differenza?

Il risarcimento dei danni dopo un incidente stradale può essere richiesto seguendo la procedura diretta o la procedura ordinaria.

Con la procedura diretta la richiesta va inviata alla propria compagnia di assicurazione. Questa procedura snella che prevede tempi di risarcimento più brevi, si applica quando si verificano alcune circostanze specifiche: il sinistro è avvenuto in Italia, ha coinvolto due veicoli immatricolati in Italia, Repubblica di San Marino o Città del Vaticano, assicurati con compagnie che hanno aderito alla convenzione CARD (Convenzione tra gli Assicuratori per il Risarcimento Diretto). Inoltre, l’incidente non deve aver causato lesioni gravi (superiori ai 9 punti percentuali di invalidità permanente). 

In tutte le altre situazioni, si utilizza la procedura ordinaria che prevede l’invio della richiesta di risarcimento alla compagnia di assicurazione del responsabile del sinistro.  

Per quanto riguarda i tempi per ottenere la proposta di risarcimento da parte della compagnia di assicurazione, bisogna considerare 30 giorni se entrambi i conducenti hanno firmato il modulo di constatazione amichevole (CAI), 60 giorni se la denuncia è partita da un solo conducente, 90 giorni per i danni alla persona.

Documentazione Necessaria per la Richiesta di Risarcimento 

La denuncia del sinistro va inviata, come detto, alla compagnia di assicurazione. Al fine di velocizzare i tempi di risarcimento, ti suggeriamo di utilizzare il modulo CAI, meglio se firmato da tutti i conducenti coinvolti nel sinistro.

Nel caso in cui non ci fosse un accordo sulla dinamica dell’incidente, anche un solo conducente può compilare il modulo, avendo l’accortezza di inserire tutte le informazioni, le prove fotografiche e le testimonianze che consentiranno alla compagnia di assicurazione di ricostruire il sinistro e stimare i danni. 

Come Presentare una Richiesta di Risarcimento: Passaggi e Scadenze Critiche

La richiesta di risarcimento va compilata in tutte le sue parti e, per evitare che la compagnia consideri le informazioni parziali e ti chieda un’integrazione, prima di inviarla è sempre meglio parlarne con un avvocato esperto.  

Dopo la presentazione della richiesta di risarcimento, l’assicurazione verifica quanto è successo e quantifica i danni, attraverso la consulenza dei periti.

Se dopo il sinistro sono intervenute le Forze dell’Ordine, ricordati che la compagnia prima di pronunciarsi attende l’invio del verbale che può comportare tempi che vanno dai 90 ai 120 giorni, in caso di incidente con danni fisici.

Cosa fare se l’offerta di risarcimento non soddisfa?

Dopo aver ricevuto la proposta dell’assicurazione, se la ritieni insoddisfacente, hai 15 giorni per rifiutarla e accettare quanto offerto a titolo d’acconto rispetto a un maggiore importo dovuto. Ricorda, però, che il rifiuto deve essere espresso. Una mancata risposta sarà interpretata come “silenzio- assenso”, con la conseguenza che la compagnia di assicurazione provvederà ad inviare l’offerta entro 30 giorni e chiudere la pratica. 

Ruolo della Conciliazione

Se non hai ricevuto risposta da parte dell’assicurazione, la risposta è stata negativa o hai rifiutato l’offerta e la richiesta di risarcimento non è superiore ai 15.000 euro, puoi attivare la procedura di Conciliazione Paritetica.

Per accedere a questa procedura, dovrai scaricare il modulo presente sui siti di ANIA e delle associazioni dei consumatori che aderiscono al sistema e compilarlo con le informazioni e documenti in tuo possesso.

L’Associazione valuterà la fondatezza della tua domanda di conciliazione e, in caso positivo, entrerà in contatto con la compagnia di assicurazione coinvolta nel sinistro per trovare un accordo.

La procedura di Conciliazione Paritetica dura al massimo 30 giorni. Se va bene, si concluderà con un verbale di conciliazione che darà efficacia all’accordo, se va male riceverai una comunicazione ufficiale e potrai decidere se andare in giudizio.

Prescrizione del Diritto al Risarcimento

Il diritto al risarcimento per i danni subiti a seguito di un incidente stradale si prescrive dopo due anni dalla data del sinistro. Nel caso in cui siano passati mesi dal sinistro e la compagnia di assicurazione non abbia ancora risposto, ti consigliamo di inviare una comunicazione per interrompere i tempi di prescrizione. 

Rivolgiti a un avvocato esperto in infortunistica stradale

Ottenere il risarcimento per i danni subiti a seguito di un incidente stradale, soprattutto se ha causato lesioni alle persone, non è mai così semplice. Un passo falso, come il mancato rispetto dei termini o l’invio di documentazione parziale, può precluderti in tutto o in parte il diritto ad ottenere quanto ti spetta.

Lo studio legale Scarpellini ha una vasta esperienza nell’assistenza alle vittime della strada e ai loro familiari e saprà aiutarti. Non lasciare nulla di intentato e fatti seguire da chi conosce bene l’infortunistica stradale.

Picture of Avv. Roberta Scarpellini

Avv. Roberta Scarpellini

L'Avvocato Roberta Scarpellini è specializzata nella negoziazione stragiudiziale e giudiziale per garantire il giusto risarcimento alle vittime di incidenti stradali con lesioni gravi, gravissime e mortali. È anche Presidente dell'Associazione NEVRA, che si focalizza sul riconoscimento medico-legale del danno neuropatico. Lo studio legale Scarpellini offre assistenza completa, dalla valutazione dei danni alla trattativa per il risarcimento, assicurando un'approfondita tutela legale e giuridica per i suoi assistiti.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Altri articoli

Gli incidenti stradali mortali sul lavoro sono più frequenti di quanto si pensi. Lo confermano le statistiche elaborate annualmente dall’INAIL (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro). Si tratta di sinistri che avvengono durante l’orario di lavoro, come nel caso di...

Gli errori in chirurgia plastica possono arrecare gravi danni ai pazienti e peggiorarne la qualità di vita. I casi più frequenti si verificano nel corso di interventi chirurgici di mastoplastica additiva e riduttiva, rinosettoplastica, addominoplastica e operazioni di plastica del...

Contattaci per una consulenza gratuita
Hai riportato lesioni personali gravi o gravissime?
Parlarci del tuo caso. Ti ascoltiamo subito

Compila il form e invia la richiesta. Verrai ricontattato al più presto.
Tutte le informazioni che ci fornirai saranno trattate con la massima riservatezza e quanto più saranno dettagliare tanto più ci permetteranno di darti da subito una consulenza mirata ed efficace.

Fissa un appuntamento telefonico: 02 40031477

Se preferisci chiama dalle 9.00 alle 13.00 o dalle 14.00 alle 18.00, per fissare un appuntamento telefonico.