Risarcimento danni
incidenti stradali
mortali o lesioni gravi.

Il pieno risarcimento
è un tuo diritto.

Avv. Roberta Scarpellini

Specializzata nella negoziazione stragiudiziale per garantire il giusto risarcimento alle vittime con lesioni gravi e gravissime o danni neuropatici.

Presidente Associazione NEVRA
per il riconoscimento del danno neuropatico

Cosa è importante sapere

Spesso le compagnie assicurative per ridurre l’esborso economico, tendono a sottostimare o addirittura a non valutare tutti i danni subiti dalla vittima e a cui invece avrebbe diritto.

Per questo è importante affidarsi a un proprio legale esperto in materia di risarcimenti danni e non a quello proposto dall’assicurazione.

Con una buona trattativa stragiudiziale è possibile evitare inutili cause e ricevere il pieno e giusto risarcimento di tutti i danni, in tempi brevi.

Le nostre aree di competenza

Come strutturiamo la tua assistenza

Hai urgenza di parlarci del tuo caso?

Ti ascoltiamo subito.

Prenota una videocall gratuita di 30 minuti con l’avvocato Scarpellini

Clicca qui e compila il form. Verrai ricontattato al più presto per fissare la consulenza gratuita.

Fissa un appuntamento allo 02/40031477

Contatta lo studio dalle 9.00 alle 18.00 per fissare un appuntamento con l'avvocato Scarpellini.

Il danno neuropatico

Il danno neuropatico, conseguente a un incidente stradale, è una componente di danno non ancora considerata a livello medico-legale, ma è una lesione permanente e molto invalidante. 

Per questo, ho scelto di difendere i diritti di chi ne soffre. Insieme a un team di professionisti specializzati, ho messo a punto una strategia mirata per questo particolare tipo di danno e mi occupo personalmente di ogni dettaglio della pratica, al fine di garantire ai miei assistiti tutto il riconoscimento e il massimo risarcimento di cui hanno diritto.

Dicono di noi

Anna F.
Anna F.Commerciante
Read More
"Ho perso mio figlio di 7 anni in uno scontro frontale con un camion che ha invaso la mia corsia di marcia."
Ringrazio moltissimo l’avv. Scarpellini che mi è stata anzitutto vicina come persona e che grazie alla sua maestria professionale e delicatezza che ha dimostrato nel gestire il mio caso ci ha permesso di ottenere giustizia.

Leggi tutta la testimonianza...
Paolo P.
Paolo P.Imprenditore
Read More
"Dopo 5 anni avevo ormai perso speranza di ottenere il risarcimento del mio incidente."
Non posso che raccomandare l’avvocato Scarpellini per la sua professionalità. Nel difficile compito di ottenere il giusto risarcimento nei sinistri stradali lei è una vera specialista.

Leggi tutta la testimonianza...
Lina G.
Lina G.Pensionata
Read More
"Infarto da shock dopo incidente."
Mi sono rivolta all’avv. Scarpellini su consiglio di un amico e dopo aver ricevuto una proposta dalla assicurazione che non ritenevo adeguata.
Florindo C.
Florindo C.Pensionato
Read More
"Travolto in auto da un autoarticolato riportavo lesioni gravi e danni materiali."
L’avv. Scarpellini, persona molto disponibile, preparata e strategica mi ha rappresentato al meglio facendomi ottenere ottimi risultati in termini risarcitori.

Leggi tutta la testimonianza...
Maria G.
Maria G.Pensionato
Read More
"Caduta a causa di dissesto del manto stradale."
Ringrazio l’avv. Scarpellini per avermi difesa in una vicenda che ritenevo ormai persa.

Leggi tutta la testimonianza...
Carolina A.
Carolina A.Impiegata
Read More
"Ho avuto un incidente in macchina in tangenziale."
L’avv. Scarpellini mi ha consigliato anzitutto di eseguire una perizia medico legale per valutare quelli che erano obiettivamente i danni da me subiti che si sono confermati essere il 310% di quanto valutato dalla assicurazione.

Leggi tutta la testimonianza...
Valentina M.
Valentina M.Impiegata commerciale
Read More
"Travolta da un’auto con mia figlia di 4 mesi a bordo."
L’avv. Scarpellini mi ha relazionata su ogni aspetto e perplessità rappresentandomi efficacemente e in tempi celeri nella vicenda che si è conclusa stragiudizialmente e con un rimborso assicurativo altamente soddisfacente. Consigliatissima!

Leggi tutta la testimonianza...
Giovanna A.
Giovanna A.Casalinga
Read More
"Lesioni fisiche a causa di un tamponamento."
Mi ha sorpreso la sicurezza e la puntualità con cui ha gestito la mia posizione senza trascurare dettagli che ritenevo ininfluenti per il sinistro subito. Mi ritengo pienamente soddisfatta

Leggi tutta la testimonianza...
Giovanni D.
Giovanni D.Operaio
Read More
"Investito da un’auto sulle strisce pedonali."
L’avvocato è stata velocissima e in 40 giorni è riuscita ad ottenere un inaspettato e tanto gradito risarcimento.

Leggi tutta la testimonianza...
Federica M.
Federica M.Imprenditrice
Read More
"Io e mia figlia di 7 anni siamo rimaste coinvolte un tamponamento stradale."
Riconosco all’avv. Scarpellini l’abilità con cui ha saputo evidenziare i danni da mancato guadagno da me subiti e i danni da shock riportati da mia figlia ottenendo in corso di causa un accordo risarcitorio stragiudiziale soddisfacente tanto da evitare il prosieguo della causa.

Leggi tutta la testimonianza...
Carolina A.
Carolina A.Impiegata
Read More
"Recandomi a lavoro scivolavo su un marciapiede ghiacciato fratturandomi il femore."
L’azione giudiziale promossa si è conclusa con la Condanna del Comune di Milano al risarcimento dei danni a mio favore. Un risarcimento importante che se avessi dato retta ai precedenti legali interpellati mai avrei ottenuto. Ringrazio l’avv. Scarpellini per avermi rappresentata in un caso così complesso.

Leggi tutta la testimonianza...
Previous
Next

Hai riportato lesioni personali gravi o gravissime?
Parlarci del tuo caso. Ti ascoltiamo subito

Prenota una videochiamata gratuita di 30 minuti con l’avvocato Scarpellini

Compila il form e invia la richiesta. Verrai ricontattato al più presto per fissare la consulenza gratuita.

Tutte le informazioni che ci fornirai saranno trattate con la massima riservatezza e quanto più saranno dettagliare tanto più ci permetteranno di darti da subito una consulenza mirata ed efficace.

Fissa un appuntamento allo 02/40031477

Se preferisci puoi telefonare direttamente in Studio dalle 9.00 alle 13.00 o dalle 14.00 alle 18.00, per fissare un appuntamento con l'avvocato Scarpellini.

Avvocato per incidenti stradali e sinistri, di cosa si occupa?

Chiedi una consulenza gratuita scegliendo il nostro studio legale, esamineremo assieme il tuo caso fornendoti alcune raccomandazioni preziose su come comportarsi per non sbagliare le delicate procedure legali da seguire dopo aver avuto un sinistro stradale.

Se hai avuto un incidente in macchina, moto o tir, subendo gravi danni, lo studio Scarpellini è qui per assisterti difendendo i tuoi diritti e interessi, il risarcimento che otterrai servirà per coprire i costi da sostenere in cure mediche, perdita di salario o danni morali come dolore e sofferenza.

Scegliere il giusto studio legale per rappresentarti ti consentirà di ottenere il massimo del risarcimento causato dall’incidente stradale. Ci incontreremo per esaminare e studiare a fondo il tuo caso rispondendo a qualsiasi domanda o dubbi avrai.

Quando prendiamo in carico un nuovo caso, facciamo il possibile per lavorare sempre al meglio:

  • Esaminiamo i documenti e rapporti creati dalla polizia
  • Esaminiamo prove di filmati ripresi da telecamere stradali o interni della macchina con Dash cam o qualsiasi altra fonte di dati interessanti.
  • Identifichiamo i testimoni per ottenere prove utili
  • Sviluppiamo una strategia legale efficace al caso tuo
  • Gestiamo tutte le conversazioni e le trattative con le compagnie assicurative
  • Se necessario non esitiamo a portare il tuo caso in tribunale e metterlo di fronte a una giuria.

Saremo persistenti e resilienti per cercare di aiutarti in tutte le fasi del lavoro da seguire.

Ci occupiamo in totale e completa autonomia delle questioni legali in modo tale che tu possa rimanere concentrato e allo stesso tempo rilassato durante il periodo di guarigione riportando la tua vita alla normale quotidianità.

Avvocato esperto in sinistri stradali a Milano: Studio Scarpellini

Un sinistro stradale è definito come una collisione che coinvolge uno o più veicoli. Può coinvolgere anche altri “oggetti in movimento”, come pedoni o un ciclisti. Gli incidenti stradali coinvolgono spesso anche oggetti fisici, come alberi, muri o veicoli parcheggiati.

Ci sono tanti aspetti da considerare quando si parla di incidente stradale con sinistro e può diventare difficile chiedere il giusto risarcimento. L’avvocato per sinistri stradali ti fornisce informazioni dettagliate su come intervenire per tutelarsi.

Noi, avvocati di Milano specializzati in sinistri stradali saremo lieti di ascoltare il tuo caso assistendoti al meglio. Contatta lo studio Scarpellini tramite il form contatti o chiamandoci.

Se sei rimasto coinvolto in un incidente stradale occorre presentare una richiesta di risarcimento danni all’assicurazione. Ma, tale semplice istanza potrebbe non rivelarsi sufficiente. Infatti, una volta aperto il fascicolo, l’assicurazione istruirà la tua pratica sottoponendoti a vista medico legale, al termine della quale il medico (fiduciario della Compagnia) provvederà alla redazione di una relazione, la quale potrebbe non ricomprendere tutti i danni da te sofferti a seguito del sinistro de quo. 

L’assistenza di un avvocato serve proprio a questo scopo, verificare che l’assicurazione corrisponda al danneggiato una somma equa, ricomprendente quindi tutti i danni dallo stesso patiti in conseguenza dell’incidente.

Se sei stato vittima di un incidente stradale e hai subito lesioni fisiche dovrai, prima di tutto, recarti al pronto soccorso, cosicché le stesse possano essere accertate attraverso esami clinici strumentali. Successivamente, occorre inoltrare la denuncia di sinistro, unitamente ai referti medici, all’assicurazione che provvederà ad aprire la pratica e ad invitarti a visita medico legale presso un suo medico fiduciario. 

La determinazione dei postumi verrà, quindi, indicata all’interno di questa relazione, che in caso di minor valutazione può essere da te contestata.

Pertanto, qualora non ritenessi idonea la quantificazione proposta dalla Compagnia di assicurazione, potrai sottoporti a visita medico legale presso un medico fiduciario indicato dallo Studio Scarpellini. Lo Studio Legale provvederà, così, ad avanzare all’assicurazione una richiesta di risarcimento comprensiva anche dei danni non considerati.

 

La relazione medico legale di parte è a carico del danneggiato, il quale potrà domandarne il rimborso in sede di richiesta di risarcimento danni. 

Qualora, in sede di accertamento dovesse risultare una corresponsabilità in capo alla vittima, il rimborso della fattura relativa all’onorario del medico legale verrà rimborsata parzialmente, tenendo conto della percentuale di corresponsabilità del soggetto risarcito. 

In sostanza, se l’onorario è di € 1.000,00 e la corresponsabilità della vittima è pari al 30%, il rimborso effettivo sarà di € 700,00.

Le compagnie di assicurazione tendono sempre a ridurre al minimo le liquidazioni dei danni derivanti da incidenti stradali ed è per tale motivo che si consiglia di affidare la propria posizione ad un avvocato esperto in responsabilità civile. 

In caso di incidente grave i danni non patrimoniali richiedibili sono diversi e vanno valutati tenendo in considerazione non solo dello stato precedente della vittima, ma anche del suo futuro, anche lavorativo, e delle preclusioni che la stessa tenderà a vivere a causa delle menomazioni riportate nel sinistro.

Pertanto, se vuoi vedere riconosciuti tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali, che per legge ti spettano, affidati allo Studio Legale Scarpellini.

Se hai avuto un incidente stradale e uno dei tuoi figli risulta coinvolto, non preoccuparti, la legge prevede un risarcimento anche per le lesioni subite dai minori. 

Anche in questo caso, soprattutto se le lesioni sono gravi, occorre affidarsi ad uno studio legale specializzato in materia di risarcimento danni, in quanto solo attraverso un’esperienza pluriennale e una conoscenza approfondita della materia, oltre che al costante aggiornamento giurisprudenziale, si possono ottenere i giusti ed equi riconoscimenti.

Il danno esistenziale rientra fra i danni non patrimoniali ed è richiedibile nel caso in cui un soggetto vittima di incidente stradale abbia subito un peggioramento della qualità della vita, più precisamente, uno sconvolgimento delle abitudini di vita e degli assetti relazionali.

Non tutte le lesioni lasciano cicatrici evidenti, si pensi all’alterazione del rapporto con il coniuge, all’incapacità di rapportarsi con gli altri e a tutte quelle alterazioni della personalità che portano la vittima a compiere scelte di vita diverse rispetto a quelle fino ad allora praticate.

Colui che rimane coinvolto in un incidente stradale è detto vittima primaria, in quanto direttamente lesionato. Il danno riflesso, invece, coinvolge le vittime secondarie: i familiari più stretti, moglie / marito, figli, genitori, fratelli e sorelle, ecc.

Tale tipologia di danno, pur derivando da un illecito indirizzato nei confronti della vittima principale, è in grado di produrre dei nocumenti nella sfera di soggetti terzi i quali, a loro volta, maturano un diritto proprio al risarcimento.

Il convivente di un soggetto che ha perso la vita a causa di un incidente stradale può richiedere il risarcimento danni, solo nel caso in cui lo stesso sia in grado di provare che fra loro vi era un rapporto affettivo e duraturo. 

La semplice dimostrazione di convivenza, tramite la presentazione di un certificato anagrafico, non è sufficiente per dimostrare che fra i due vi era uno rapporto stretto, quindi, a sostegno di ciò potrebbero occorrere dei documenti che ne attestino l’effettiva esistenza (fotografie, testimonianze familiari e progetti di vita comune che si volevano realizzare).

Le richieste di risarcimento sono soggette a prescrizione, pertanto, è necessario inoltrarle entro due anni dalla data dell’incidente. 

Se il danno deriva da fatto illecito (ad esempio quando un automobilista guida senza il titolo abilitativo alla guida), il termine previsto per la prescrizione è quello lungo, quindi la richiesta deve essere inoltrata entro 5 anni.

Ogni fattispecie è un caso a sé, ed è proprio per questo che è difficile riassumere in poche righe quali sono i danni che gli eredi di una vittima di incidente stradale possono vantare nei confronti del responsabile del sinistro.
Innanzitutto occorre sapere se la vittima ha avuto consapevolezza del suo stato o se la stessa sia morta nell’immediato, in quanto nel primo caso, si potrà richiedere il danno catastrofale, oltre che al danno terminale, biologico e morale del de cuius. 

I parenti, oltre ai danni iure successionis, potranno richiedere anche i danni iure proprio, come ad esempio quello da lesione del rapporto parentale, che trova origine nel momento in cui un parente perde il proprio familiare.

In caso di incidente stradale che vede coinvolti, ad esempio, due automobilisti, occorrerà comprendere quale dei due abbia commesso un’infrazione. Ad ogni modo, non è semplice attribuire una responsabilità esclusiva (100%) ad un unico conducente, pertanto, si procede con l’esaminare tutti i dati tecnici raccolti in loco e a desumere quale dei due avrebbe dovuto tenere la giusta condotta. 

Quindi, si ha concorso di colpa quando la responsabilità del sinistro è da attribuire ad entrambi gli automobilisti: le percentuali di responsabilità possono essere attribuite paritariamente (50% – 50%) oppure anche al 60%/40% o 70% – 30%.
Si fa presente che, l’articolo 2054, co. 2, del Codice Civile stabilisce che “nel caso di scontro tra veicoli si presume, fino a prova contraria, che ciascuno dei conducenti abbia concorso ugualmente a produrre il danno subito dai singoli veicoli”.

La determinazione della responsabilità dei conducenti può desumersi in vari modi, il primo fra tutti è il sopralluogo dell’autorità (Polizia, Carabinieri o Polizia Municipale), la quale, una volta giunta sul posto, a seguito di una attenta analisi redige un verbale. 

Nel caso in cui la dinamica riportata nel verbale dell’autorità non fosse esaustiva, se ritenuto necessario, potrà essere nominato un perito fiduciario, il quale attraverso dati oggettivi, redigerà, a sua volta, una relazione peritale con le conclusioni cui è pervenuto.