Studio Legale Scarpellini

Danno psicologico da incidente stradale: come farsi risarcire il danno?

Il danno psichico è un grave pregiudizio che può derivare da vari eventi, tra cui il sinistro stradale. Questo tipo di danno viene definito come una lesione dell’integrità psicofisica e appartiene alla categoria dei danni non patrimoniali. La sua presenza può essere accertata solo attraverso una serie di valutazioni delicate, che permettono di distinguere i casi di simulazione da quelli reali.

Per saperne di più su come possiamo aiutarti, vieni a scoprire tutte le nostre aree di intervento sui risarcimenti da incidenti stradali con danni fisici.

Danno psichico da incidente stradale: come ottenere il risarcimento?

Per ottenere il risarcimento di un danno psichico, è necessario dimostrare la sussistenza del danno e la sua derivazione causale dall’evento dannoso, oltre agli altri requisiti richiesti dall’art. 2043 c.c. In pratica, ciò significa che il soggetto che ha subito un danno psichico deve produrre in giudizio la documentazione medica che attesti gli accertamenti, le cure, le diagnosi, le prescrizioni e quant’altro sia stato necessario a seguito dell’evento dannoso e delle conseguenze che ne sono derivate. Inoltre, è fondamentale produrre una perizia psicologica che dimostri oggettivamente l’esistenza del danno psichico lamentato e la sua derivazione causale dall’evento dannoso.

Documentazione medica e perizia psicologica

È importante sottolineare che non bisogna sottovalutare i malesseri che possono sopraggiungere dopo un sinistro stradale, anche quelli meno evidenti, come disturbi del sonno, stati d’ansia eccessivi e flashback improvvisi. In questi casi, è necessario rivolgersi tempestivamente a uno psicologo o psichiatra che possa accertare la lesione psichica subita e certificare la patologia riscontrata.

Importanza della tempestività nell’azione legale

In sintesi, il danno psichico può essere risarcito, ma è fondamentale agire con cautela e tempestività, raccogliendo tutte le informazioni e la documentazione necessaria per dimostrare la sussistenza del danno e la sua derivazione causale dall’evento dannoso.

Dopo un sinistro, oltre alle conseguenze fisiche, si manifestano risposte psicologiche, emotive e comportamentali che possono essere influenzate dal profilo psicologico della persona coinvolta, dalle sue modalità di risposta e dalla soluzione messa in atto dalla famiglia. Tali risposte possono anche generare il disturbo post traumatico da stress, che è stato riconosciuto e classificato come tale nosograficamente.

Sintomi e segnali da non sottovalutare dopo un sinistro stradale

Per essere diagnosticato il disturbo post traumatico da stress, l’incidente deve aver avuto una dinamica tale da generare sintomi psicologici specifici, diversi da quelli causati dal classico “colpo di frusta”. Anche se il disturbo post traumatico da stress è considerato la principale conseguenza psicologica dei sinistri, vi sono altre importanti risposte psicologiche che possono manifestarsi, come la depressione maggiore e l’amaxofobia.

Sebbene i sintomi minori possano non comportare una diagnosi psichiatrica precisa, essi possono interferire con la vita quotidiana e influenzare la qualità di vita delle persone coinvolte e dei loro familiari. Inoltre, un incidente di una certa gravità può causare una sensazione di continuo spavento, insensibilità emotiva, perdita di interesse per le attività preferite, difficoltà ad affezionarsi, irritabilità, aggressività e violenza.

Le persone possono iniziare ad evitare le situazioni che ricordano l’evento traumatico e gli anniversari della data in cui è successo. I sintomi del disturbo post traumatico da stress sembrano essere peggiori se l’evento che li ha scatenati è stato accidentale e fuori dal proprio controllo. La maggior parte delle persone con disturbo post traumatico da stress rivive ripetutamente il trauma nei propri pensieri durante il giorno e negli incubi quando dorme.

I sintomi del disturbo post traumatico da stress solitamente iniziano entro tre mesi dall’evento, ma possono anche emergere anni dopo. Devono durare più di un mese per essere considerati un disturbo post traumatico da stress. Il decorso della malattia varia e alcune persone recuperano entro sei mesi, mentre altre hanno sintomi che durano molto più a lungo, diventando cronici.

Assistenza legale per danno alla psiche da incidente stradale

Oltre all’aspetto risarcitorio, è importante tenere presente che una diagnosi precoce dei sintomi del disturbo post traumatico da stress può favorire un ritorno ad una vita soddisfacente e salutare in tempi accettabili, grazie all’aiuto costante di specialisti del settore. Esiste anche un aspetto della professione psicologica che si occupa del cosiddetto “danno alla persona“, che consiste in un risarcimento economico in seguito alla valutazione del danno biologico di natura psichica da parte di un professionista della salute mentale, in collaborazione con un medico-legale. La relazione tecnica redatta dal professionista valuta l’esistenza di un rapporto causale tra l’evento lesivo e il danno psichico diagnosticato, indispensabile per ricevere il risarcimento relativo alla causa.

Picture of Avv. Roberta Scarpellini

Avv. Roberta Scarpellini

L'Avvocato Roberta Scarpellini è specializzata nella negoziazione stragiudiziale e giudiziale per garantire il giusto risarcimento alle vittime di incidenti stradali con lesioni gravi, gravissime e mortali. È anche Presidente dell'Associazione NEVRA, che si focalizza sul riconoscimento medico-legale del danno neuropatico. Lo studio legale Scarpellini offre assistenza completa, dalla valutazione dei danni alla trattativa per il risarcimento, assicurando un'approfondita tutela legale e giuridica per i suoi assistiti.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Altri articoli

Gli incidenti stradali mortali sul lavoro sono più frequenti di quanto si pensi. Lo confermano le statistiche elaborate annualmente dall’INAIL (Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro). Si tratta di sinistri che avvengono durante l’orario di lavoro, come nel caso di...

Gli errori in chirurgia plastica possono arrecare gravi danni ai pazienti e peggiorarne la qualità di vita. I casi più frequenti si verificano nel corso di interventi chirurgici di mastoplastica additiva e riduttiva, rinosettoplastica, addominoplastica e operazioni di plastica del...

Contattaci per una consulenza gratuita
Hai riportato lesioni personali gravi o gravissime?
Parlarci del tuo caso. Ti ascoltiamo subito

Compila il form e invia la richiesta. Verrai ricontattato al più presto.
Tutte le informazioni che ci fornirai saranno trattate con la massima riservatezza e quanto più saranno dettagliare tanto più ci permetteranno di darti da subito una consulenza mirata ed efficace.

Fissa un appuntamento telefonico: 02 40031477

Se preferisci chiama dalle 9.00 alle 13.00 o dalle 14.00 alle 18.00, per fissare un appuntamento telefonico.