Studio Legale Scarpellini

Tempi di Risarcimento delle Assicurazioni per Danni Fisici

Se hai subito lesioni fisiche a causa di un incidente stradale, fin dai primi istanti dopo il sinistro ti consigliamo di seguire attentamente una serie di passi che ti consentiranno di non commettere errori che possono compromettere il pieno riconoscimento dei tuoi diritti.

Se non sai cosa fare, rivolgiti a un avvocato esperto, che sarà in grado di guidarti nella trattativa con la compagnia di assicurazione e ti seguirà anche in giudizio, fino al conseguimento di un congruo risarcimento.

Hai riportato danni fisici in un incidente stradale?

Chiama lo studio legale Scarpellini

Rivolgiti a un team di professionisti specializzati in infortunistica stradale che hanno seguito migliaia di casi prima del tuo e possono aiutarti. 

Tempistiche di Risarcimento in Caso di Danni Fisici: Procedure e Scadenze

Dopo un incidente stradale, la legge ti concede tre giorni per denunciare il sinistro.

Subito dopo l’incidente dovresti cercare di compilare il modulo blu di constatazione amichevole (C.A.I.) che ti ha fornito l’assicurazione. L’ideale sarebbe se riuscissi a trovare un accordo sulla dinamica del sinistro con l’altro conducente coinvolto nel sinistro, in modo da sottoscrivere entrambi la stessa versione. Ciò ti consentirà, come vedremo in seguito, di abbreviare i tempi per l’ottenimento del risarcimento danni.

Se, invece, le versioni non dovessero coincidere e non si riuscisse a raggiungere un accordo, ti consigliamo di compilare comunque il modulo C.A.I. e mandarlo all’assicurazione, informandola di quanto è avvenuto e fornendo tutti i dettagli riguardanti la dinamica dell’incidente.

Procedura Ordinaria vs Diretta per il Risarcimento di Danni Fisici

Per ottenere il risarcimento dei danni, la normativa italiana ti mette a disposizione la procedura diretta e quella ordinaria.

La procedura diretta è stata introdotta dal 2007 ed è il sistema più rapido per richiedere il risarcimento direttamente alla tua compagnia assicurativa. Attenzione, però, perché è applicabile solo in determinati casi. Innanzitutto, è necessario che il sinistro sia avvenuto in Italia e abbia coinvolto due veicoli immatricolati e assicurati in Italia (anche nella Repubblica di San Marino o in Città del Vaticano). Inoltre, non devi essere responsabile dell’incidente o devi esserlo solo in parte.

La procedura diretta ti consente di richiedere il risarcimento per i danni al veicolo e alle cose trasportate. Sono coperti inoltre i danni fisici, a condizione che le lesioni riportate siano lievi, quindi fino a 9 punti d’invalidità. In presenza di terzi trasportati, sono risarciti anche i danni gravi, mentre restano fuori i danni fisici subiti dai passanti.

Per i casi che non rientrano nelle categorie precedentemente indicate (incidente con più veicoli e danni fisici gravi ai conducenti) si applica la procedura ordinaria che consiste, invece, nella richiesta del risarcimento alla compagnia del conducente ritenuto responsabile dell’incidente (responsabile civile).

Calcolo e Offerta di Risarcimento: Il Ruolo della Perizia

Per determinare e quantificare i danni materiali e fisici derivanti da un incidente, la compagnia assicurativa si avvale della consulenza di professionisti qualificati.

Per la quantificazione dei danni al veicolo, il perito interviene nel giro di dieci giorni dalla comunicazione dell’incidente per stabilire il nesso tra i danni riportati dal veicolo e l’incidente stradale.

La valutazione dei danni fisici è effettuata nel corso della perizia medico-legale disposta entro 30 giorni dalla consegna dei certificati medici che attestano l’avvenuta guarigione o la stabilizzazione della malattia. La perizia medico-legale ha lo scopo di stabilire esattamente il nesso causale tra l’incidente e le lesioni riportate. Per determinare l’entità delle lesioni e il grado di inabilità temporanea o invalidità permanente, il medico legale considera le menomazioni sia dal punto di vista statico (profili anatomici e funzionali della lesione) sia da quello dinamico (incidenza della lesione sulle abitudini di vita e relazionali).

Per salvaguardare maggiormente i tuoi diritti, con la supervisione di un legale esperto, in questa fase sarebbe opportuno richiedere la consulenza di un medico legale di parte per ottenere una valutazione imparziale del danno subito da contrapporre, se necessario, a quella del medico legale dell’assicurazione.

Tempi di Liquidazione del Sinistro Dopo la Perizia

Per i danni al veicolo e alle cose, una volta inviata la richiesta di risarcimento, la compagnia di assicurazione ha 60 giorni per formulare l’offerta. Se sei riuscito, invece, a far firmare il modulo blu anche all’altro conducente, i tempi di attesa si riducono a 30 giorni.

Le cose vanno invece un po’ più per le lunghe per i danni alle persone, in quanto la compagnia ha 90 giorni dalla data di presentazione del certificato medico che attesta l’avvenuta guarigione e stabilizzazione dei postumi.

Ricorda però che questi tempi sono sospesi se non ti metti a disposizione per la visita medico-legale o se non consenti di far ispezionare il tuo veicolo. Affinché tu possa ottenere un congruo ristoro, devi quindi adottare un comportamento collaborativo con l’assicurazione.

Se la richiesta di risarcimento manca di elementi essenziali, la compagnia ha la facoltà di chiederti, entro 30 giorni, tutte le informazioni necessarie per completare la definizione del sinistro. 

Infine, quando il sinistro ha richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine, oltre alla perizia è necessario attendere la pubblicazione del verbale dell’incidente. Per gli incidenti con danni al veicolo e alle cose sono necessari circa 90 giorni per la pubblicazione del verbale, mentre per gli incidenti con danni alle persone si può aspettare anche per 120 giorni.

Quanto Tempo Ci Mette l’Assicurazione a Pagare i Danni Fisici?

Successivamente all’esito delle perizie, la compagnia di assicurazione ti proporrà un’offerta risarcitoria che puoi accettare, rifiutare o ignorare.

In questa fase, hai il diritto di richiedere l’accesso ai risultati delle perizie, che hanno influito sulla valutazione dell’offerta. In questo modo, potrai farti un’idea precisa sul parere degli esperti dell’assicurazione e decidere se accettare, rinegoziare o procedere in giudizio per ottenere un risarcimento più adeguato al danno che hai subito.

Indipendentemente da ciò che deciderai di fare, l’assicurazione ti invierà nel giro di 15 giorni un assegno per la cifra offerta che, in caso di un tuo rifiuto, avrà il valore di acconto sul maggior importo che chiederai.

Quanto Può Durare una Causa per Risarcimento Danni?

Nei casi di liti contro le assicurazioni per incidenti stradali, la normativa prevede un tentativo di conciliazione obbligatoria prima di adire le vie legali. Se anche questo non andrà a buon fine, si aprirà il procedimento civile per risarcimento danni, la cui durata varia in base a diversi fattori, tra i quali:

  • L’entità economica della controversia: a seconda dell’importo in gioco, la questione potrebbe avere un percorso diverso ed essere discussa di fronte al Giudice di Pace o al Tribunale civile.
  • La complessità del caso: se la dinamica del sinistro si rivelasse particolarmente intricata, il giudice potrebbe impiegare più tempo per emettere la sentenza o risolvere le riserve.
  • Il numero delle parti coinvolte: gli incidenti con più veicoli, diversi proprietari, conducenti e assicurazioni, allungano sicuramente i tempi.
  • Le prove necessarie per emettere il giudizio: il processo potrebbe richiedere del tempo aggiuntivo per acquisire testimonianze, perizie mediche o altri accertamenti.

Al netto di queste considerazioni, alcune recenti indagini evidenziano che i procedimenti civili in Italia durano in media tre anni in primo grado, due in appello e uno in Cassazione.

I procedimenti civili per il risarcimento danni fisici a seguito di un incidente stradale tendono ad essere più lunghi a causa della complessità dell’istruttoria. La necessità di quantificare il danno, dimostrare la condotta illecita e stabilire il rapporto di causalità contribuisce, infatti, ad allungare i tempi.

Rivolgiti a un esperto in risarcimento danni fisici a seguito di un incidente stradale

In situazioni così complesse come quella di un incidente stradale che ha causato lesioni fisiche, ti consigliamo di rivolgerti quanto prima a un legale specializzato in infortunistica stradale.

Lo studio legale Scarpellini vanta una vasta esperienza in quest’ambito e può offrirti un’assistenza completa nel documentare la gravità dei danni subiti e nell’elaborare e presentare una richiesta di risarcimento adeguata e legalmente ineccepibile.

Potrai fare affidamento su una squadra di esperti che ti accompagneranno nella trattativa con l’assicurazione per ottenere il giusto compenso e, nel caso in cui non fossi soddisfatto dell’offerta, lo studio legale Scarpellini potrà seguirti e tutelarti anche nel procedimento civile.

Picture of Avv. Roberta Scarpellini

Avv. Roberta Scarpellini

L'Avvocato Roberta Scarpellini è specializzata nella negoziazione stragiudiziale e giudiziale per garantire il giusto risarcimento alle vittime di incidenti stradali con lesioni gravi, gravissime e mortali. È anche Presidente dell'Associazione NEVRA, che si focalizza sul riconoscimento medico-legale del danno neuropatico. Lo studio legale Scarpellini offre assistenza completa, dalla valutazione dei danni alla trattativa per il risarcimento, assicurando un'approfondita tutela legale e giuridica per i suoi assistiti.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Altri articoli

Come insegna la storia della medicina, gli errori in sala operatoria sono frequenti e tanti sono gli episodi che possiamo citare. Errata somministrazione di farmaci e anestetico, amputazione dell’arto sbagliato, perforazione di organi, ritenzione di corpi estranei nel corpo del...

Se ti è capitato di subire un incidente stradale sul lavoro o nel tragitto da e verso casa, devi sapere che, in questi casi, la legge ti riconosce delle tutele specifiche. Innanzitutto, avrai diritto ad un indennizzo per incidente stradale...

Contattaci per una consulenza gratuita
Hai riportato lesioni personali gravi o gravissime?
Parlarci del tuo caso. Ti ascoltiamo subito

Compila il form e invia la richiesta. Verrai ricontattato al più presto.
Tutte le informazioni che ci fornirai saranno trattate con la massima riservatezza e quanto più saranno dettagliare tanto più ci permetteranno di darti da subito una consulenza mirata ed efficace.

Fissa un appuntamento telefonico: 02 40031477

Se preferisci chiama dalle 9.00 alle 13.00 o dalle 14.00 alle 18.00, per fissare un appuntamento telefonico.